L'Inizio

Settembre 2011

Dopo un’estate indimenticabile passata in viaggio tra Messico e Guatemala con i fidati amici Luca e Nicola a fine agosto compio 30 anni. Probabilmente il mio compleanno è stato uno spartiacque, infatti pochi giorni dopo, durante la solita preparazione atletica che ogni anno ci portava verso l’ennesima stagione di basket, ho cominciato ad avvertire un dolore lieve alla caviglia destra. Si proprio alla caviglia destra, quella che nel 2006 avevo deciso di tatuare con un toro gigante, in onore della mia passione per i colori della prima squadra di Torino. Allenamento dopo allenamento il dolore al toro continuava a crescere portandomi così direttamente dal medico.

Dopo una serie di esami tra cui lastre e risonanze magnetiche, a novembre 2011, mi diagnosticano una cisti aneurismatica all’interno del perone per cui si rende necessario un intervento di asportazione.

 

Gennaio 2012

Il 24 di gennaio è il giorno della prima operazione, tutto fila liscio, intervento di asportazione e ricostruzione ossea tecnicamente riuscito. I mesi successivi sono caratterizzati da stampelle e bendatura rigida, verso aprile comincio a ricamminare. Intanto l’esame istologico evidenzia la possibilità di un tumore benigno definito come TCG, tumore cellule giganti.

Armato di un’infinita pazienza e con la mente che comincia a viaggiare per i fatti suoi tento di ritornare ad una vita normale. Leggendo articoli e schede tecniche su internet inizio ad intraprendere strade a senso unico verso esiti disastrosi, ma la fiducia nell’ortopedico e il supporto dei miei genitori mi danno la forza per continuare.

Continua >