TO DO list – agevolazioni, riduzioni, certificazioni…

certificatoCredo seriamente di esser stato assunto da una nuova Società di nome Burocrazia S.p.A. Da quando mi sono operato non passa giorno in cui ci siano adempimenti, pratiche, certificazioni da firmare che attestino la mia nuova condizione di vita.

In questo articolo vorrei fornire una sorta di “to do list” di attività che un disabile come me deve necessariamente prendere in considerazione per:

  • il rilascio della certificazione di invalidità: è necessario recarsi presso la propria ASL di competenza e prendere appuntamento per la visita legale con cui la commissione valuterà l’effettiva percentuale di invalidità (cfr. Legge 104). Al termine della visita viene rilasciato un certificato di invalidità provvisorio, per quello definitivo bisogna attendere circa un mese  (viene recapitato direttamente a casa). La certificazione di invalidità è la condizione necessaria per poter ottenere le agevolazioni sul lavoro (permessi legge 104), sugli acquisti con IVA al 4%, ecc…
  • guidare: in funzione del tipo di invalidità e del parere di un’ulteriore commissione medica costituita da Ingegneri e Medici Legali (prendere informazioni sempre presso la ASL), viene rilasciato un documento con il quale si attestano le modifiche necessarie da prevedere sul mezzo. Nel mio caso la prescrizione prevede la guida con inversione dei pedali acceleratore/freno e cambio automatico. Una volta ottenuta la dichiarazione è necessario contattare un’officina competente che si occupi delle implementazioni necessarie (nel giro di 2/3 giorni lavorativi è possibile effettuare tutte le modifiche). L’ultimo passo prima della guida è quello di ottenere la Patente Speciale per la quale è necessario sostenere un esame di guida di pratica presso la Motorizzazione di riferimento
  • usufruire delle agevolazioni:
    • Iva al 4%: è possibile usufruire dell’IVA agevolata al 4% per alcune categorie di prodotti, certamente per l’acquisto di auto o di componenti necessarie all’adattamento della stessa. Per esempio la modifica con l’inversione dei pedali della mia auto è soggetta ad IVA al 4 %. Pre requisito necessario è che l’intestatario sia disabile ed in possesso del certificato di invalidità Legge 104
    • Detrazioni (non deduzione) Irpef al 19% per l’acquisto delle stesse categorie per cui è prevista l’IVA al 4%.
    • Bollo: è possibile richiedere alla Regione di appartenenza l’esenzione della tassa di bollo per un solo automezzo o autoveicolo
    • Parcheggi gratis in zona blu: agevolazione prevista per il Comune di Torino, nel caso di certificato valido per 5 anni (recarsi presso gli stessi uffici competenti per la circolazione in ZTL)
    • Autorizzazione alla circolazione in ZTL è necessario recarsi presso gli sportelli del Comune con il certificato di invalidità e compilare i moduli specifici
    • Mobilità e Trasporti Pubblici Locali: per quanto riguarda il Piemonte, ma credo che valga per qualsiasi regione, è possibile richiedere una tessera che consenta l’esenzione del pagamento dei ticket di viaggio. L’esenzione è valida per tutti i trasporti pubblici o privati finanziati all’interno della regione. E’ inoltre possibile viaggiare in Liguria (Genova, Savona e riviera) e Lombardia (Milano) con treni regionali finanziati dalla Regione Piemonte. La tessera da diritto di esenzione anche ad un accompagnatore
    • Eventi: è possibile richiedere sconti o biglietti omaggio per concerti, partite allo stadio, eventi sportivi, … Vale sempre la regola di informarsi prima con l’ente organizzatore per valutare eventuali opportunità.

Link utili:


  1. Comments 1

  2. Sara 13:56 on 22 aprile 2013

    Ciao Ste, stavo girando per App e...guarda qui! Un abbraccio e a prestissimo :) Sara http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/henable-ztl-ecco-come-funziona-la-app/


  3. Leave a Reply